Works

SMITH'S AMERICAN 1906

24 apr 2015

SMITH'S AMERICAN 1906

New York, 1906. Gli immigrati sbarcavano a migliaia a Ellis Island per inventarsi, con la forza delle braccia, una nuova vita nel nuovo mondo, qualcuno pensò di inventare per loro abiti da lavoro resistenti e confortevoli. Era il capostipite della famiglia Boshnack.
Nacque così Smith’s American: “best workwear money can buy”. Strano destino. Più di un secolo dopo è un percorso di immigrazione inverso a ridare lustro a un marchio ricco di storia e di storie: un bizzarro andirivieni votato comunque al successo. E’ l’italian style con il suo apporto di innovazione, e maestria artigianale, a fare di Smith’s American un must inedito dall’altra parte dell’oceano.
Bridge, licenziataria del marchio, ne raccoglie e esalta l’eredità con nuove collezioni casual chic. Abbigliamento, calzature e accessori: raramente una contaminazione – american style e made in Italy- ha sortito simili risultati. Un incontro di geni diversi che ha generato idee geniali. Un’evidenza che salta all’occhio, si apprezza al tatto, si indossa da capo a piedi.

instagram.com/smithsamerican/
www.facebook.com/smithsamerican/timeline

You Might Also Like